cose, Uncategorized

Emigrare…e poi

Quello che per me è il Paradiso per te può essere l’inferno
Una nazione che ti piace a 20 anni può non piacerti a 30
Sarai sempre uno straniero anche quando diventi cittadino della nazione straniera.
Un giorno penserai a dove vuoi essere seppellito (all’estero o in Italia)
Per i nuovi amici sarai un mago della cucina solo perché sei italiano e anche se non hai mai cucinato in vita tua.
Si mangia bene anche all’estero
I tuoi figli nati e cresciuti all’estero probabilmente non sapranno pronunciare il cognome italiano correttamente
In alcune nazioni inizierai a mangiare cena alle 6 di sera
Adorerai piatti delle cucina straniera che avevi giurato che non avresti mai mangiato
Conoscerai versioni ‘indigene’ di piatti italiani che ti lasceranno senza parole
Sopravviverai senza bidet
In alcune nazioni vieni osservato come un animale da circo
La disonestà esiste dappertutto
Puoi anche scegliere di non integrarti ma ti rendi così la vita molto difficile
A volte la differenza tra il rimanere all’estero e il tornare in Italia è molto sottile
Prima o poi tiferai per la nazionale della tua nuova Patria
Alcuni in Italia ti diranno “hai avuto fortuna” mentre tu pensi che invece ti sei fatto un mazzo così, altro che fortuna
Alcuni in Italia ti diranno “all’estero è più facile” mentre tu pensi che invece ti sei fatto un mazzo così, altro che più facile
Apprezzerai alcuni aspetti dell’Italia più di quanto facessi in Italia
Odierai alcuni aspetti dell’Italia più di quanto facessi in Italia
Alcuni in Italia ti chiameranno “codardo” per essere emigrato mentre loro rimangono lì “a lottare”
Ti passa la voglia di andare ad ogni occasione vacanziera in Italia ed inizierai ad esplorare i lidi preferiti dai tuoi nuovi amici
Dopo alcuni anni agli stranieri che si lamentano della vostra patria adottiva ti viene voglia di dire “se non ti piace, puoi pure tornare a casa”
Dovrai spiegare per decenni il perché della politica italiana ai nuovi amici
Scoprirai che non ti interessa più riempire la valigia di parmigiano e caffè.
Non sempre troverai la soluzione ai tuoi problemi trasferendoti all’estero, anzi.
Parlerai sempre e comunque con un accento straniero
Anche dopo 20 anni ti trovi a fare cose da turista
Non conosci la lingua straniera bene come pensavi di conoscerla
E’ possibile che odierai intensamente la tua Patria di adozione
Scoprirai di essere meno tollerante di quanto pensavi
La vita degli amici in Italia continua tranquillamente senza di te
Non avevi bisogno di tutte le cose che avevi messo in valigia.
Dopo aver conosciuto persone provenienti da tutto il mondo ti rendi conto di quanto sei stato fortunato a nascere e crescere in un nazione sviluppata come l’Italia (quella si che è fortuna).
Il cibo dei ristoranti italiani all’estero non è come quello che ristoranti in Italia.
Il cibo dei ristoranti cinesi in Cina non è come quello dei ristoranti cinesi in Italia.
Tanti stranieri non sanno nemmeno dov’è l’Italia

Standard